L’Associazione Torino Città Capitale Europea

L’Associazione Torino Città Capitale Europea è stata costituita nel 1995 per volontà degli Assessorati alla Cultura di Città di Torino, Regione Piemonte e Provincia di Torino.

 

I soci fondatori di Torino Città Capitale Europea sono la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, la Città di Torino e la Fondazione CRT. Il Presidente dell’Associazione è, a rotazione, l'Assessore alla Cultura di Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino. Sono soci ordinari la Fondazione Teatro Regio e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. All’Associazione partecipano in qualità di soci consulenti le Soprintendenze del Piemonte. L’Associazione è governata dall’Assemblea dei Soci e dal Comitato Esecutivo, dove siedono i rappresentanti dei soci fondatori, che si riunisce periodicamente per indirizzare e regolare l'attività dell'Associazione. La Compagnia di San Paolo partecipa al finanziamento di alcuni progetti.

 

I progetti dell’’Associazione, come da statuto, sono finalizzati a "migliorare la conoscenza e la fruizione dei musei e la valorizzazione del patrimonio culturale" della Regione Piemonte. Per realizzare gli scopi statutari, l’Associazione organizza eventi e manifestazioni, attività editoriali e promozionali, svolge attività di ricerca e consulenza nel campo della valorizzazione e dello sviluppo dei servizi al pubblico, promuove e realizza servizi per gli istituti e luoghi della cultura.

 

Nell’ambito delle politiche culturali espresse dal territorio, l’Associazione è un luogo di creazione, condivisione di progetti, gestione di reti e sistemi volti a incentivare, semplificare, facilitare l’accesso alla cultura da parte del pubblico, anche attraverso l’ideazione e lo sviluppo di specifiche azioni di valorizzazione del patrimonio culturale.

 

I progetti dell’Associazione Torino Città Capitale Europea

 

Abbonamento Musei Torino Piemonte

 

L’Abbonamento Musei è uno strumento di sostegno alla domanda di cultura dei cittadini di un territorio, nella forma di una carta di libero accesso ai musei e ai beni convenzionati. E’ un sistema di comunicazione integrata rivolta al pubblico, che persegue finalità di audicence engagement.

L’Abbonamento Musei propone i musei e i monumenti come sistema unitario a cominciare dall’accesso, a prescindere dalla proprietà o dalla localizzazione, costruendo uno strumento rivolto al pubblico residente volto a fidelizzarlo e ad allargarne i circuiti di visita.

 

Nato nel 1995 da un’idea della Città di Torino, si è sviluppato in Piemonte come Abbonamento Musei Torino Piemonte  diventando simbolo dell’offerta culturale del territorio.

Nel 2013 l’Associazione Torino Città Capitale Europea ha registrato il marchio Abbonamento Musei in una logica di sviluppo territoriale in area macro regionale al fine di costruire un sistema di fruizione integrata tra musei e sistemi culturali di territori diversi.

 

Nel 2014 l’Associazione ha sottoscritto una convenzione con la Regione Lombardia per la nascita e lo sviluppo dell’Abbonamento Musei Lombardia Milano

 

 

Sistema di monitoraggio e raccolta dati sul sistema museale e culturale

 

L’Associazione ha in carico il sistema di raccolta dati e monitoraggio sulle attività, servizi, visitatori dei musei e beni culturali del Piemonte e il monitoraggio sull’accessibilità per i disabili nei musei del Piemonte.

 

Il complesso di queste attività è destinato a implementare

  • siti internet dedicati a turismo e cultura e in generale degli enti soci;
  • materiali informativi;
  • il numero verde attivo 800.329.329 in 4 lingue tutti i giorni;
  • il front office InfoPiemonte TorinoCultura in piazza Castello;
  • la banca dati dell’Osservatorio Culturale del Piemonte che dal 1998 realizza e diffonde i risultati nel rapporto annuale

 

Servizi di Informazioni culturali e turistiche

Dal 2001 l'Associazione gestisce il call center 800329329 che offre informazioni aggiornate su tutto il territorio della Regione Piemonte riguardo cultura e turismo, musei, attività espositive, culturali e di spettacolo, fiere, enogastronomia, alberghi, bed & breakfast, ristoranti. Sono attivi servizi di prenotazione per l’accesso a siti e per la partecipazione a numerose attività culturali. Dal 2006, al sistema di informazione telefonica si è affiancata l’informazione diretta al pubblico nel punto informativo Infopiemonte Torino Cultura, in piazza Castello angolo via Garibaldi.

I servizi di Infopiemonte Torino Cultura riguardano informazioni turistico culturali, prenotazione e pagamento per itinerari e visite guidate, biglietteria per lo spettacolo dal vivo.

 

Pyou Card 

A seguito della progettazione della Carta Giovani del Piemonte, l’Associazione gestisce dal 2009, il progetto Pyou card, la carta destinata ai giovani piemontesi dai 15 ai 29 anni, che ha iniziato la sua distribuzione a febbraio 2010.

La carta è uno strumento attivo per che punta a stimolare, sostenere, incentivare consumi positivi in campo culturale, sociale, ambientale nel pubblico giovanile. Il progetto è realizzato dalla Regione Piemonte – Settore Politiche Giovanili e da Torino Città Capitale Europea, in collaborazione con 5T, gli Assessorati alla Cultura e alle Politiche giovanili della Città di Torino,  il Politecnico di Torino e L’università degli studi di Torino, i sistemi bibliotecari del Piemonte, l’Agis, i teatri e i musei della regione.

 

Gran Tour

Gran Tour è il programma di itinerari alla scoperta del Piemonte, che l'Associazione organizza e coordina con più di 70 associazioni di volontariato culturale e la Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti. Gran Tour e' il risultato dell'unificazione di Rivelazioni Barocche, i percorsi alla scoperta del Barocco piemontese che Torino Città Capitale Europea organizzava fin dal 2000 e del progetto Torino e oltre, che coinvolgeva le associazioni di volontariato culturale, su cui l'Associazione ha lavorato dal 2005. Nel 2008 le due attività sono state riprogettate e sono confluite in un’unica manifestazione, che vede ogni anno la partecipazione di circa 10 mila persone.

Il progetto è sostenuto da Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT.

 

Studi e consulenze

L’esperienza, le conoscenze e i dati di gestione generati dai progetti hanno portato l’Associazione a collaborare con gli enti soci, con l’Osservatorio Culturale del Piemonte, altri enti di ricerca e in autonomia, all’elaborazione di studi legati alla gestione del patrimonio e al pubblico.

 

Tra gli studi più importanti si segnalano:

  • Museo Apriti Cielo di Pino Torinese. Linee guida per la costruzione di un progetto di gestione” realizzato con Fondazione Fitzcarraldo per Regione Piemonte (2006).
  • Studio preliminare per la realizzazione di una Firenze Card” su incarico del Comune di Firenze e della Camera di Commercio di Firenze (2006-2008).
  •  “Studio di prefattibilità per la realizzazione di una Carta Giovani in Piemonte” in collaborazione con l’Osservatorio Culturale del Piemonte per Regione Piemonte (2007-2008).
  • Studio preliminare per la realizzazione di una Carta Cultura in Provincia di Trento(2010).
  • Elaborazione del Business Plan per la realizzazione della Lucca Card (2011).

 

Attività espositive

L’Associazione Torino Città Capitale Europea ha organizzato e partecipato alla gestione di numerosi eventi espositivi in collaborazione con le Soprintendenze, l’Università degli Studi, i musei e gli enti soci.

Rossa (2008

Afghanistan. I tesori ritrovati (2007) e Il Celeste Impero (2008);

Il mistero della Sindone. Un percorso di scoperta (2006);

 

 

 

Dal 2000 al 2006 Torino Città Capitale Europea è stata impegnata nella valorizzazione del fondo di disegni custodito dalla Biblioteca Reale di Torino:

Disegni nel secolo di Rembrandt che ha presentato per la prima volta al pubblico il ricco fondo di disegni olandesi della Biblioteca Reale (2006).

Leonardo da Vinci. Capolavori in Mostra e Michelangelo Buonarroti. Il Cristo Crocifisso (2006, in

occasione delle Olimpiadi della cultura).

Lo sguardo e il racconto. La Passione di Cristo dal XV al XVIII secolo nei disegni della Biblioteca Reale (2005).

Leonardo Antonello Van Eyck. Tre capolavori del Rinascimento della Biblioteca Reale e del Museo Civico d’Arte Antica di Torino, che esponeva disegni di inestimabile valore provenienti dalle collezioni della Biblioteca Reale e dalle collezioni civiche (2003-2004).

Vittorio Alfieri. Aristocratico ribelle (2003);

Napata e Meroe. Templi d’Oro sul Nilo (1999);

Le Rivoluzioni del 1848. L’Europa delle immagini (1998);

1898. Secondo Pia fotografa la Sindone (1998).

 

L’ORGANIZZAZIONE

 

L’Associazione Torino Città Capitale Europea è governata dall’Assemblea dei Soci che nomina il Comitato esecutivo composto di diritto dagli Assessori alla Cultura di Regione Piemonte, Provincia di Torino e Città di Torino e dai rappresentanti dei soci Fondatori. Annualmente il ruolo di Presidente viene ricoperto a turno da uno dei tre assessori in carica.

 

Uffici operativi:

Cliccare qui per conoscere lo staff


Per consultare la documentazione relativa a "Amministrazione trasparente" cliccare qui